la storia

Questa avventura ha inizio nel 1924, l’anno in cui è nato l’inventore della nostra “ricetta segreta”. Carlo Vittone, per noi semplicemente “nonno Lino”, ha insegnato a due generazioni cosa significa creare dei salumi di qualità superiore, tramandando un metodo che ha il valore prezioso delle cose più autentiche.

Cominciando a 11 anni come garzone in una piccola bottega artigiana di Chieri, fra le colline orientali torinesi e il Monferrato, ha dedicato sessant’anni di vita all’arte della macelleria, divenendo presto un punto di riferimento per tutto il territorio. In quegli anni, infatti, “l’maslé” – il macellaio – visitava durante i mesi invernali le cascine della zona, dove ogni famiglia allevava i maiali per la preparazione dei salumi. Un maiale poteva bastare per produrre i salumi per tutto l’anno, ed era perciò una risorsa fondamentale.

Tanta dedizione e molte ore di impegno ogni giorno, dunque. Ma fra il lavoro in bottega e l’attività sul territorio nonno Lino ha trovato il tempo di trasmetterci il suo amore per le cose ben fatte, rivelandoci una piccola grande verità che oggi vogliamo condividere con voi. Il vero segreto della sua ricetta è racchiuso in due ingredienti indispensabili: passione e impegno. Senza, non potremmo offrirvi il meglio di questa lunga tradizione di gusto.